Mini quiche pancetta e piselli.

Queste mini tortine sono molto comode al posto di una torta salata tradizionale perché, chiaramente, non dovete usare coltelli per tagliare. Dal momento che sono monoporzione, ogni ospite si può servire senza problemi dal vostro “tavolo salato”.  Con una base di pasta brisè, sono adatte come antipasto ma anche come secondo piatto, sia tiepide che fredde.





Ho unito due ricette, una con solo le verdure e altra con della pancetta, per fare questa che vi propongo. Vi garantisco comunque che le tortine sono sparite in un attimo!
Qualcuno poi mi ha confessato che si è messo da parte una per portarsela il giorno successivo come pranzo veloce al lavoro, quindi considerate pure questa alternativa per mangiarle!

Gli ingredienti per i mini quiche sono:

250 gr di pasta brisè fatta con la vostra ricetta preferita oppure un rotolo confezionato.
50 grami di formaggio fontina grattugiato
2 uova
40 grami di piselli
¼ cipolla tagliata a quadretti piccoli
150 grami di ricotta
1 cucchiaio di olio di oliva
30 grami di burro
Una manciata di prezzemolo (facoltativo)
Sale e pepe quanto basta
Ci servono delle formine per tortine o in alternativa possiamo fare con i pirottini da muffin.




Come si fanno:

In un pentolino soffriggere la cipolla con dell’olio di oliva. Aggiungere la pancetta, girare un po’ e poi aggiungere i piselli, rosolare. Condire con sale e pepe. Preriscaldare il forno a 180 gradi.
In una terrina mettere le uova, sbatterle leggermente, aggiungere il burro sciolto, poi il contenuto del pentolino e mescolare. Dopodiché aggiungere la ricotta, mescolare; in fine il formaggio grattugiato e il prezzemolo. Salate e pepate e mescolate di nuovo.



Tagliare la pasta con l'aiuto delle formine. Imburrare le formine e mettere la pasta tagliata dentro di queste. Versarci il composto.



Infornare per 20-25 minuti. 



Fare attenzione a quando i quiche abbiano formato una crostina dorata e ritirare dal forno. Lasciare intiepidire e servire.


Testo e fotografie: Sonia Lopez. 

Nessun commento:

Posta un commento