ATTENZIONE: una casa a prova di bambino

Il maggior numero di incidenti con protagonisti bambini al di sotto dei 4 anni avviene in casa, da quando iniziano a gattonare e poi a camminare. Traumi, cadute e anche, purtroppo sempre più spesso, avvelenamenti.



Come possiamo proteggere i nostri bambini all'interno della nostra stessa casa? La parola d'ordine è ATTENZIONE perché la sicurezza non è mai troppa.



Vediamo ora stanza per stanza, se la nostra casa è sicura per i nostri bambini, ma prima di tutto ricordiamo che vale la regola generale di spigoli, cassetti e prese della corrente: se proprio il vostro bambino 'va sempre lì', esistono in commercio dei dispositivi adeguati di protezione.

Passiamo la maggior parte del nostro tempo in cucina, dove l'attrazione principale sono tavoli, penisole e fornelli: dalla sua statura, il bambino non vede cosa facciamo lassù e di conseguenza è più curioso, soprattutto quando mamma dice 'vai a giocare, che qui c'è il fuoco'.... quante volte l'abbiamo detto? !

Posizionate le pentole sul fuochi più vicini alla parete, rivolgendovi anche i manici delle padelle.
Ormai le cucine nascono tutte con dei dispositivi di sicurezza per il gas, ma non dimenticate accendini e fiammiferi in giro. Lo stesso vale per le posate (diventano armi se lanciate!!) in particolar modo i coltelli.

Detersivi e detergenti andrebbero riposti negli stipetti più alti. Se dovete travasare il contenuto di un flacone, evitate le bottiglie di acqua, potrebbero trarre in inganno il bambino di 5-6 anni che sa versarsi da solo da bere.

immagine: www.pixmania.fr

Bagno: idem come sopra per detergenti e saponi, ma il bagnato per terra rappresenta un ulteriore pericolo per i loro primi passetti incerti... (anche per gli adulti, eh!!). Anche se il pargolo è in grado di cavarsela da solo, la vasca con troppa acqua è pericolosa...non lasciatelo da solo!
Non so dove voi teniate i medicinali, ma se sono in bagno, metteteli sottochiave.
Mi auguro che i vostri cuccioli grandicelli non si incastrino nell'oblò della lavatrice, ma i più piccoli di sicuro guarderanno dentro: controllate prima di caricarla!! Scherzi a parte, il pericolo maggiore per me è stato dover aggiustare 2 volte la manopola dei programmi perché la mia fanciulla si divertiva a girarla....

Il soggiorno risulta molto attraente per tv, stereo, decoder, dvd e tutti gli apparecchi che piacciono tanto agli adulti. Fate in modo che i fili siano almeno legati e non lasciati a penzolone se proprio non potete coprirli. Mettete un nastro o qualsiasi cosa che blocchi lo sportello delle batterie dei telecomandi: una batteria ingerita necessita di un'immediata corsa al pronto soccorso!!

La cameretta: in caso di neonati, pensiamo sempre che i loro progressi si sviluppano giorno dopo giorno, quindi NON lasciamo il piccolo sul fasciatoio da solo, nemmeno per prendere il body pulito nel cassetto un metro più in là. Arrivate solo fino a dove il vostro braccio si può stendere, tenendo l'altra mano sul pancino del bimbo.
Il lettino con le sbarre alzate è fondamentale, anche se inesorabilmente prima o poi impareranno a scavalcarle... io adottavo il sistema di mettere a terra cuscini e trapunte... 'almeno attutiscono il colpo' pensavo...
Ottime le sponde per coloro che dormono nel lettino singolo. Lasciate sempre una fioca luce in corridoio: se di notte si svegliano per fare pipì o per tentare l'approdo sul lettone, avranno modo di scendere meglio che non alla cieca nel buio totale.
immagine: www.culladelbimbo.it

Se la vostra soluzione abitativa è a più piani le scale sono un'attrattiva forte: installate IMMEDIATAMENTE due cancelletti, uno ai piedi e l'altro in cima alla scala appena vedete che il vostro bambino ne è attratto.

immagine: www.regaliperbambini.org
Terrazza e finestre sono un'altro richiamo per i pericoli: attenzione a sedie e sgabelli e tutto ciò che può servire a diventare più alti per 'guardare oltre'. Attrezzatevi di reti, paraventi e qualsiasi protezione vi venga in mente.

In giardino... beh, con molta sincerità, mi dispiace ma è ovvio che si faranno del male.... Non pavimentate il marciapiede con la gommapiuma, ma prestate molta attenzione ad esempio, alle aiuole bordate di sassi e mattoni, alle radici sporgenti di alberi, piante con spine, scalini, piscine, sassi (tenteranno di mangiarli!!), ecc.
Attenzione anche agli attrezzi per giardinaggio e diserbanti o prodotti chimici che mettiamo sulle piante per proteggerle dai parassiti.
Se genitori-nonni-zii-cugini fumano (non vi faccio la pantomima su quanto sia dannoso fumare), fate in modo che i mozziconi vengano riposti nel posacenere.Tutti -ci scommetto- tutti i fumatori hanno lasciato una 'cicca' a terra almeno una volta ma oltre che inquinante (un mozzicone impiega 2 anni per degradarsi!), potrebbe essere raccolto e peggio ingerito.

Ultimi ma non ultimi, i loro giochi: assicuratevi che abbiano il marchio CE di qualità europea garantita, prestate attenzione alle piccole parti staccabili che potrebbero essere ingerite o inalate. Ricordate che le indicazioni di età dei giochi non sono solo didattiche, ma servono proprio anche a questo.

Cestinate subito le parti dei palloncini di lattice scoppiati e fate in modo che i piccoli non bevano le bolle di sapone (è successo ad una mia amica). Se le bambine soprattutto giocano con pentoline e cucinette, attenzione che non ingeriscano foglie o fiori -o ciò che date loro- usati per cucinare 'per finta'... come dicono tanti bambini.
Collanine e braccialetti, solo nelle occasioni speciali, altrimenti dovrete consultare le manovre di disostruzione pediatrica in caso di soffocamento:

Detto ciò, devo anche precisare di non mettere i bambini sotto una campana di vetro: lasciateli toccare, provare, sperimentare e anche a volte farsi male... può insegnare a non farlo più o a fare meglio.
Mamme, state serene! Bambini, buona scoperta del mondo!

Scritto da: Linda Zuin
Fotografie da web 

Nessun commento:

Posta un commento