un libro per amico

Vi piace leggere? E ai vostri figli? Quelli che hanno l'età per farlo...ovviamente.
Chissà come mai, la maggior parte delle volte l'amore per la lettura è una caratteristica che si acquisisce da grandi.
Durante la scuola ci è sempre stato 'consigliato di leggere un libro a scelta tra questi titoli' come diceva la mia prof. di letteratura... che in realtà, tradotto nel suo vero significato era un'imposizione perché poi lei voleva il riassunto e commento personale durante il famigerato tema in classe....






Comunque, come diceva Gianni Rodari, il verbo leggere non dovrebbe mai essere imperativo.
Bisogna coinvolgere ed educare alla lettura fin da piccoli, senza forzarli, piuttosto incuriosirli altrimenti si ottiene l'effetto contrario. Tutto ciò che è filastrocca, ritornello o vignetta dovrebbe trovare spazio nella quotidianità: un momento, anche se solo qualche minuto, magari prima di addormentarsi la sera, diventa un rito ....e una coccola.... a cui difficilmente genitore e bambino rinunciano.

A partire dai 6 mesi, il bambino è in grado di manipolare oggetti, quindi di toccare e tenere in mano un libretto, meglio se resistente e sicuro, stampato con colori vivaci e atossici perché vi garantisco che lo assaggerà.... o si che lo farà.... 
Verso l'anno di età, è interessante vedere come il bambino riconosce oggetti e figure presenti sul libretto.... case, alberi, giocattoli e oggetti del quotidiano, magari cercando di ripetere anche qualche parola.
A 2 anni, invece, il bambino riesce a sfogliare il libro e si può cominciare a leggere brevi favole illustrate. Mi raccomando mamma e papà, partecipate anche voi alla lettura creando le voci dei personaggi e l'atmosfera... (allegria, suspanse, tristezza, gioia.....). Lasciate che il piccolo tenga in mano il libro per vedere bene le pagine e al vostro segnale che giri la pagina per voi. Finché leggete, se la principessa morde la mela o l'eroe lancia la ragnatela, indicate le figure così il bambino associa le immagini al significato delle parole.

A 3-4 anni, lasciate scegliere al bambino il nuovo libro secondo il suo gusto... la figura della copertina e i colori...e dopo aver letto il titolo , provate a chiedere al bambino secondo lui di che cosa parlerà.
Se invece lo avete già letto in precedenza, se si ricorda cosa accade nella storia.
Con la scuola primaria, i bambini imparano anche a leggere e scrivere. Provate a spronarli a leggere qualche parola quando sarà il momento e vedrete che vorranno leggere anche qualche frase in modo autonomo, finché non saranno stanchi e proseguirete voi.

Purtroppo verso i 12-13 anni le letture 'consigliate' diventano obbligate e tolgono tanto alla passione per il libro. Non tormentate anche voi i vostri figli! Cercate di farvi vedere quanto più possibile con un libro in mano intenti a leggerlo, magari ad una loro richiesta (che non sia questione di vita o di morte ovviamente!) rispondete con un 'finisco il paragrafo e arrivo', o meglio ancora 'prima di dormire leggo sempre un pò come quando eri piccolo-a' e sforzatevi di non leggere solo romanzi o il manuale del bricolage, ma anche qualcosa che possa interessare ai vostri ragazzi così... 'quando lo finisco te lo presto se vuoi'....

E come diceva Joseph Addison (politico e scrittore britannico vissuto tra il 1600 e 1700), 'la lettura è per la mente quel che l'esercizio è per il corpo'.
Buona lettura a tutti!

Scritto da : Linda Zuin

Nessun commento:

Posta un commento