Mamma, ho mal di gola!

Dopo un inverno chiusi in casa, appena c'è un pò di sole corriamo tutti in giardino o al parco.
Ma bisogna stare molto attenti perchè dopo un giro in bicicletta o una corsa si suda e i colpi d'aria sono sempre in agguato. In particolar modo dobbiamo stare attenti alla gola.






In medicina il mal di gola è chiamato faringite ad indicare l'infiammazione della faringe, cioè il canale che collega gola ed esofago e provoca bruciore, gola secca, difficoltà a deglutire e sembra che 'pizzichi'.
E' spesso causata da un'infezione virale quindi non è necessario ricorrere ad antibiotici, a meno che la situazione non si aggravi e includa altri sintomi, come ad esempio la febbre. I virus si propagano nell'aria quindibisogna stare attenti a chi tossisce o starnutisce. Anche usare oggetti in comune con una persona infetta favorisce il contagio.
Anche lo smog, l'uso di aria condizionata o riscalfdamento che rendono l'aria troppo secca, fumo passivo e l'inalazione di vapori e polveri sono cause di irritazione alla gola.

Possiamo prevenire la faringite con piccoli accorgimenti quotidiani:
  •  regola numero 1, seppur banale, è evitare il contatto con chi è infetto. Se è un nostro familiare, evitiamo anche di usare lo stesso asciugamano oltre che posate, bicchieri, tovaglioli ecc. E. purtroppo, diamo pochi baci ai nostri bambini ammalati se vogliamo salvaguardarci anche noi genitori!
  • lavarci e far lavare spesso le mani ai nostri bambini in quanto le mani sono uno dei principali canali di diffusione di germi usando abbondante acqua e sapone. Se invece siamo fuori casa e non li abbiamo a disposizione, possiamo ricorrere a salviette umidificate o gel disinfettanti
  • pulire telefoni, tastiere del pc, telecomandi 
  • non fumare ed evitare il fumo passivo
  • usare fazzolettini usa e getta
  • consumare frutta e verdura per aiutare il sistema immunitario. Ottimi gli agrumi e kiwi per l'apportto di vitamina C e le verdure color arancione (carote, zucca) che contengono betacarotene, da cui il nostro organismo ricava la vitamina A
  • qualche vitamina extra non fa certo male: in farmacia, sanitaria e supermercati ben forniti le trovate anche per i più piccoli in forma di caramelle gommose, da consumare secondo precise dosi e non eccedere.
E se il nostro bambino ci dice che ha il mal di gola, che fare?
Possiamo cominciare subito una terapia utilizzando degli spary, degli sciroppi o delle caramelle specifiche per bambini. Questi prodotti hanno azione lenitiva, antisettica e disinfettante di sicuro beneficio per le prime vie respiratorie. Sono spesso a base di miele o propoli e, in questo caso, resi gradevoli al sapore, all'aroma di fragola o arancia.
In particolar modo le caramelle sono adatte perchè stimolano la produzione di saliva che mantiene umida e purificta la gola, ma bisogna stare molto attenti soprattutto con i bambini. Lo spray, invece, agisce in modo mirato ma facciamo attenzione al beccuccio che introduciamo nella bocca del bambino.

Queste non sono indicazioni di carattere medico, ma sono solo informazioni di base e semplici consigli. Chiedete sempre il parere del vostro pediatra, soprattutto se compaioni altri sintomi come la febbre.

Scritto da: Linda Zuin

Nessun commento:

Posta un commento