Pelle al sole

La pelle deve essere curata 365 giorni all'anno e soprattutto la zona del viso, sempre la più esposta e sensibile. A maggior ragione, dovremo curare quella dei nostri bambini fin dai primi mesi di vita.





Il sole fa bene alla nostra pelle: secondo un recente studio dell'Università della California, sembra esista una connessione tra il cancro e la carenza di vitamina D. La funzione di quest'ultima è di fissare il calcio nelle ossa e il sole ne aiuta la sintetizzazione. Quindi poco sole=meno vitamina D= maggiore possibilità di sviluppare questa malattia.

E poi.... Provate a pensare... meglio una giornata di sole o di pioggia? Meglio l'ombrello, la sensazione di umidiccio, i capelli arruffati e bagnati... o la brezza asciutta, le mani libere da ombrelli, il calore...?!
La sunlight ha effetti benefici sul nostro umore e ci fa sentire bene riducendo lo stress, scioglie la muscolatura e influisce sulla mobilità delle articolazioni. E' stato dimostrato che migliora anche la qualità del sonno notturno oltre che ridurre la psoriasi.
Ma dalla luce solare bisogna anche proteggersi: la troppa esposizione può creare scottature e danni a lungo termine, come macchie e degenerazione di collagene ed elastina, quindi alla comparsa di segni e rughe.

Ecco perché è bene individuare il nostro fototipo ed adottare le giuste misure 'antisole'.

FOTOTIPO 1: la vostra pelle è color latte, gli occhi sono verdi o azzurri e capelli biondi o rossi. Siete estremamente sensibili e abbronzarsi è quasi impossibile. Avete bisogno di protezione solare a schermatura totale (SPF 50+) poiché rischiate gravi scottature ed eritemi. 

FOTOTIPO 2: la vostra pelle e gli occhi sono chiari, avete i capelli biondi o castani. Difficilmente questo fototipo si abbronza ma facilmente rimedia scottature. La protezione solare è fondamentale, meglio se con SPF almeno 30.

FOTOTIPO 3: i capelli sono biondo scuro e castani,  gli occhi sono scuri. La vostra pelle si abbronza ma fate sempre attenzione alle ore più calde ed usate una protezione SPF di almeno 15 o 20.

FOTOTIPO 4: Pelle olivastra, occhi e capelli scuri. Siete apparentemente abbronzati tutto l'anno e il rischio di scottature è molto basso, ma non assente quindi una protezione SPF 6 o 10 può nutrire la pelle finchè siete esposti al sole.

Vi lascio un paio di indicazioni: la pelle, di qualunque fototipo sia, ha sempre bisogno di cura, di protezione e del giusto nutrimento; questo arriva soprattutto dall'interno del corpo e cioè dalle nostre abitudini alimentari, dai benefici dell'attività fisica, l'assunzione di fumo o alcool, insomma tutto ciò che riguarda la salute.
Per esposizione al sole non intendo solo d'estate in spiaggia, ma anche al lago, campagna, colli, città o montagna e soprattutto durante tutto l'anno: anche il sole nelle limpide giornate invernali nasconde insidie per la pelle.
E per i nostri bambini? Beh, anche se hanno i ricciolini neri e i tipici tratti del fototipo 4, con loro la prudenza non è mai abbastanza: fate finta che appartengano sempre al fototipo 1 e usate con loro la massima attenzione.

E detto questo, buon sole a tutti!

Scritto da:  Linda Zuin




Nessun commento:

Posta un commento